le scienze

La Scienza Simpatica – parte 14 – La Cellula

La Scienza Simpatica la Cellula

La scienza, la fisica, tutto ciò che costituisce il nostro Mondo è semplice, ma nel contempo di difficile comprensione. Chi ha dato i natali alla natura è stato un Genio!

“Che c’è? Chi ha sfregato la mia lampada? Aladino…smettila di rompere! Hai finito i desideri!”

(PS: non fai a tempo a fare una battuta che c’è sempre qualcuno che se la prende! Scorbutici!)

Come tutti sappiamo, chi più chi meno, ogni cosa sulla Terra è costituita da atomi: una pietra, l’acqua, gli esseri viventi, le piante, l’aria… sono quelle particelle piccolissimissime, a volte incazzose, che formano qualsiasi cosa, ma queste costituiscono qualsiasi materia. Il numero di protoni, neutroni e, di conseguenza, di elettroni dipinge la tavola degli elementi…

Gli esseri viventi, per definizione e letteralmente, vivono. Questi, tutti, chi più chi meno, sono costituiti da cellule, cioè delle unità morfofunzionali.

“Aggenesis, statte carmo! Facce sapé cchessò sté cose morfofunzionali!”

La più piccola struttura che si può ritenere vivente deve avere una forma e una funzionalità… questa è la cellula.

Schema_nucleo_cellulare

 

Alcuni organismi tra cui batteri e i protozoi sono esseri composti da ben una sola cellula, quindi unicellulari… L’uomo, ma anche la donna, è formato mediamente da centomilamiliardi di cellule; vediamo se son capace di scriverne il numero: 100.000.000.000.000.

Siamo quindi degli esseri pluricellulari, facendo parte del genere animale, chi più chi meno, allo stesso modo dei vegetali, dei funghi…quindi anche della muffa.

Chiaramente gli esseri unicellulari hanno dei caratteri uniformi sia in forma che in funzione, mentre gli esseri pluricellulari hanno cellule che si differenziano in forma, funzione e specializzazione formando tessuti e organi.

“No, Jochan Sebastian…non l’organo che si suona…stai tranquillo!”…mannaggia quanta ggente checc’è oggi!

Vediamo da cosa è costituita una cellula:

  • La membrana cellulare
  • Desmosomi
  • Perossisomi
  • Apparato di Golgi
  • Ribosoma
  • Reticolo endoplasmatico ruvido e liscio
  • Lososomi
  • Nucleo (formato anch’esso da: membrana nucleare, poro nucleare DNA e RNA)

…in pratica un’accozzaglia di organuli cacciati dentro ad una membrana che può avere forme diverse, il tutto in spazi di dimensioni da 1 a 100µm (µm = micrometro o micron, cioè da uno a cento millesimi di millimetro).

Mi soffermo brevemente su due di questi: l’apparato di Golgi e il DNA. Il primo, perché mi ha sempre intrigato questo nome, il secondo per la sua grandissima importanza…anche legale.

Bartolomeo Camillo Emilio Golgi, italico medico e microscopista, scoperse l’organulo di composizione lipo-proteica nel 1898 e lo chiamò “apparato reticolare interno”. Questo apparato ha una funzione molto importante, cioè di rielaborare, selezionare ed esportare i prodotti cellulari. Questo organulo può interagire con gli altri per indirizzare ed etichettare certe vescicole contenenti prodotti cellulari verso la loro destinazione, che può essere quello di confluire in altri organi o ingranare nella membrana plasmatica e farne uscire il contenuto. (cit. W) In pratica altro non è che la ragioneria e l’idraulica sanitaria della cellula…

La Scienza Simpatica la Cellula

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
La Scienza Simpatica la Cellula

L’acido desossiribonucleico, cioè il DNA (acronimo inglese), è un acido presente nel nucleo della cellula che contiene le informazioni genetiche necessarie all’elaborazione di composti semplici per produrre molecole più complesse atte ad una funzione specifica. Questo è formato da monomeri (molecole semplici che possono legarsi assieme ad altre per creare dei polimeri) chiamati nucleotìdi.

La Scienza Simpatica la Cellula

dna-163466_960_720

La Scienza Simpatica la Cellula

Questi ultimi sono costituiti da tre componenti fondamentali: un gruppo fosfato, uno zucchero pentoso chiamato deossiribosio e una base azotata. Le basi azotate sono quattro: adenina, timina, citosina e guanina. Il DNA è quindi formato da una doppia catena “polinucleotica” (A-T-C-G) a forma di spirale. L’ordine dei nucleotidi è, alla fine, l’informazione genetica. L’RNA è un filamento molto simile al DNA (al posto della timina c’è l’uracile) che traduce questa sequenza affibbiando le funzioni alle cellule.

Nelle nostre cellule il DNA è all’interno del nucleo in strutture chiamate cromosomi. Tutte le informazioni chimico-fisiche del nostro corpo sono all’interno di quei cromosomi, in uno spazio infinitesimale…

(PS: a parte l’ultima frase sul DNA, ho spudoratamente scopiazzato! In chimica avevo voti da schedina del totocalcio…perdonatemi!)

In buona sostanza sono tutti dei composti dei vari elementi chimici e atomici che, legati assieme opportunamente, formano sequenze chimiche attive: miliardi di miliardi di miliardi di miliardi di miliardi di cellule, in ogni essere vivente sulla terra, ma una con un DNA diverso dall’altro…è quasi impossibile immaginarsi la questione!

Ci sono due macro-tipologie di cellule: le “procariote”, cioè quelle semplici degli organismi unicellulari e le “eucariote”, cioè quelle che possono scindersi in due o più cellule figlie.

Parliamo solamente delle seconde, visto che sono le più costituenti il nostro corpo…sappiate comunque che abbiamo proliferazioni di batteri (unicellulari, quindi cellule procariote) nel nostro corpo e questi ci aiutano anche a vivere…fanno un po’ schifo, ma sono anche utili!

MITOSI

Il ciclo cellulare si suddivide in tre fasi: l’interfase, in cui la cellula svolge le sue funzioni vitali e si prepara alla divisione; la mitosi, periodo di gran lunga più breve, in cui la cellula si divide; la citocinesi (citodieresi), cioè la divisione del citoplasma della cellula per formare due cellule figlie identiche tra loro.

MEIOSI

Da una cellula madre si formano quattro cellule figlie diverse tra loro. A differenza della Mitosi, il corredo cromosomico si dimezza. Tramite un incrocio esterno, dovuto all’arrivo o alla nascita di ulteriori cellule, i filamenti cromosomici si ricompongono. Per questo si ha lo scambio e la ricombinazione genetica dei cromosomi: uno dei principali eventi alla base dell’evoluzione.

Vi sono anche le famosissime cellule staminali, cioè cellule primitive che ancora non hanno una specializzazione e, per questo, sono studiate per via della loro proprietà di generare o rimpiazzare cellule malate, prendendone la mansione.

La Scienza Simpatica la Cellula

stem-cell-163711_960_720

La Scienza Simpatica la Cellula

Non mi dilungherei ancora nei vari anfratti della chimica degli esseri viventi. Vorrei solamente far capire quanto e cosa siamo: un insieme di parti molto piccolissime che reagiscono con l’ambiente circostante.   Ambiente fatto da altrettante cose piccole. Ambiente che amiamo e che bistrattiamo. Ambiente che ci culla nella nostra vita, ma che, a volte, ci uccide. Uno spettacolo incredibile ed incredibilmente complesso nella sua semplicità.

Ora vorrei porVi un quesito cui ancora non riesco a dare spiegazione scientifica, se non in un qualcosa che è effettivamente indimostrabile. La spettacolarità degli elementi costituenti la Natura, secondo me, non può avere i natali nella casualità, per cui chiedo a Voi, che leggete queste mie righe strampalate, di aiutarmi nel comprendere quanto sia inverosimile l’esistenza di un “qualcuno” che ha voluto tutto ciò.

<<  E Manitou posò la pipa dicendo: “Oh! Non c’ho capito una mazza io, chessò dio…e questo vorrebbe capirci lui?” >>

La Scienza Simpatica la CellulaLa Scienza Simpatica la CellulaLa Scienza Simpatica la CellulaLa Scienza Simpatica la Cellula

0 lettori hanno messo "mi piace"
Print Friendly, PDF & Email
Share:

2 comments

  1. Luistella 26 maggio, 2016 at 22:07

    Penso che sia troppo arduo dare una risposta ed aiutarti nel comprendere. Nessuno lo sa . Credo anch’ìo che non ci sia casualità, ma le cellule che abbiamo a disposizione pur essendo numerosissime, non sono ancora sufficienti per comprendere l’0rigine di tutto ciò e Chi ha scatenato tutto ciò e perchè. Mah!. Ma ripensandoci; ci sono però essseri umani con pochi neuroni e poche cellule, che saprebbero dare una risposta . Quelli per cui l a presunzione e la sconfinata presunzione delle proprie capacità e del proprio ego, sopperisce alla mancanze biologiche …

Leave a reply

WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux