le muse

Ghirigori degli ofidi

MUS 290416-72

Ghirigori degli ofidi

Le ipnotizzanti foto di serpenti fatte da Guido Mocafico vi porteranno in un turbinio di attrazione-repulsione.

 

Se siete ofidiofobici, la serie di foto di Guido Mocafico “Serpens” (1-4) non fa per voi.

Gli striscianti, squamosi, sinuosi serpenti sono abbondantemente tra le creature più vituperate sulla terra. Eppure le foto in stile natura morta di serpenti in una scatola, comprese le vipere e cobra, scattate da Mocafico, sono seducentemente belle, piene di colore, disegni e torsioni, in forme morbide. Nelle foto raccolte in “Serpens”, che è stato anche pubblicato come un libro con lo stesso nome, i serpenti sembrano dei tasselli d’arte della natura, rettangolari e saturi.

“La prima volta che ho fotografato un serpente da vicino, sono quasi svenuto. Li ho sempre trovati terrificanti, ma anche affascinanti-un’attrazione-repulsione. Penso che molte persone hanno quell’esperienza quando incontrano splendidi animali che si muovono furtivamente o che strisciano. Il mio obiettivo con questa serie è quello di esplorare quell’incrocio delle emozioni umane. “

 

[slideshow_deploy id=’17076′]

 

“Serpens”, “Aranea”, e “Medusa” comprendono la trilogia “Venenum”, tutti fotografati dall’alto con sfondi neri. Mocafico trova il tempo per lavorare su questi progetti personali a lungo termine, pubblicati in libri ed esibiti in gallerie, affiancandoli alla sua attività commerciale e pubblicitaria.

“Ogni sessione fotografia dura circa 45 minuti. L’erpetologo posiziona i serpenti in una scatola di plastica rivestita con un panno nero e con un coperchio trasparente. Poi io sto dai 60 cm – a un metro di distanza, punto la mia macchina fotografica, e tolgo la parte superiore. Continuo a preferire il look della pellicola e aspetto che i disegni si formino e che le curve emergano.
Questa serie è stata una buona terapia ed educazione per me: ora posso gestire i serpenti e ho imparato molto sulle diverse specie. Ma ho imparato di più guardando come le persone reagiscono a queste immagini. La loro paura e il loro desiderio rivelano qualcosa di primitivo della nostra specie “.

Guardando queste immagini, non c’è nulla di intrinsecamente pauroso in questi rettili. Al contrario, sono splendidi, i loro colori e le loro marcature complesse e lussureggianti. Elevando serpenti ad arte, Guido Mocafico ci fa guardare, davvero guardare, alla fonte affascinante della nostra paura.

 

Le quattro parti di "Serpens" con tutte le 62 foto, link cliccabili
 Tutte le immagini © Guido Mocafico

MUS 290416-00MUS 290416-01MUS 290416-02MUS 290416-03

Ghirigori degli ofidi

 

MUS 290416-40

Guido Mocafico è un fotografo italiano nato nel Canton Ticino in Svizzera nel 1962. Specializzato in nature morte, divide il suo tempo tra la Svizzera e Parigi dove lavora.

0 lettori hanno messo "mi piace"
Print Friendly, PDF & Email
Share:

Leave a reply

WordPress Appliance - Powered by TurnKey Linux